Cookie Policy

La presente Cookie Policy è relativa al sito www.Fiabesumisura.it(“Sito”) gestito e operato da Esposito Gloria.

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Newsletter 2009 Aprile

Newsletter n. 16
Aprile 2009  

Ecco le notizie del mese di aprile, con mille scuse per il ritardo di ben tre giorni!

Noi per gli animali

Ah, questi Quattro (Gatti) sono proprio Fantastici! Non si danno pace e sono sempre in giro per il mondo a risolvere i problemi degli animali. Tra poco, quando torneranno, ci racconteranno la loro ultima avventura, dove sono stati alle prese con i combattimenti tra cani.

Nel frattempo, noi stiamo preparando un paio di fiabe che hanno come protagonisti i nostri amici animali: l’incredibile esperienza vissuta da un uomo e una libellula e… una fiaba, che sarà anche personalizzabile, in cui la fata Ilorga farà conoscere a una bambina l’universo dei gatti.

Altre comunicazioni

Vi ricordate la fiaba intitolata “La leggenda di Nora and the Fairy Band” scritta da Franco Leonardi (nonché mio cugino preferito)? Aveva partecipato al concorso “L’Irlanda nel cuore” e su circa 400 racconti e poesie partecipanti era entrata a far parte dei 30 finalisti. Non è bastata la pubblicazione della fiaba in un’antologia: adesso la stessa antologia è stata addirittura tradotta in inglese! Leggete un po’ qui…

Venerdì 20 febbraio il pavilion dell'Istituto Italiano di Cultura (IIC), in Fitzwilliam Street a Dublino, ha visto il tutto esaurito.
 
L'agenzia di servizi culturali Cooltura Project di Predappio ha presentato il risultato di un progetto partito due anni fa, il concorso letterario "Irlanda nel cuore". La prima edizione del concorso era stata realizzata da Cooltura Project per Ryanair ed Eazycork.com e i testi migliori erano stati scelti da un giuria per essere pubblicati in un libro, una raccolta di testimonianze di italiani sull'Irlanda. 
Molti gli Enti che hanno sostenuto il concorso letterario, tra cui l'Ambasciata Irlandese in Italia che ha concesso il patrocinio e l'Istituto Italiano di Cultura che, per merito dell'impegno del suo Direttore il Prof. Bruno Busetti, ha destinato fondi ed energie per tradurre e stampare il libro in lingua inglese, in modo che gli Irlandesi potessero comprendere tutte le emozioni degli italiani verso la loro Terra. Il progetto è stato sostenuto inoltre da Eazydublin.com e irlandiani.com e Italiastampa.eu per quanto riguarda la comunicazione.
Roberta Zoli, direttirice creativa di Cooltura Project, e la D.ssa Cristina Castellucci, sociologa di Bertinoro che ha vissuto molti anni in Irlanda, hanno presentato la raccolta di racconti "Ireland in the heart" davanti a una platea di italiani residenti in Irlanda e irlandesi. Sono intervenuti anche Liliana Inglese, la traduttrice del libro e Eazydublin.com.
«E' stato un grande successo tra i lettori irlandesi e non. La prova è la quantità di copie che sono andate via» spiega Bruno Busetti, direttore dell'Istituto Italiano di Cultura. 
«E' stata per me un'esperienza indimenticabile. E sono sincera. Il nostro ospite, il Direttore dell'IIC, il Prof. Bruno Busetti, ci ha accolto facendoci sentire come a casa - spiega Roberta Zoli -. Tenere una conferenza presso la sede dell'Istituto ha un valore importante e presentare la coronazione di un progetto a cui lavoriamo da anni, e nel quale molte persone hanno creduto, collaborato e partecipato ha rappresentato per me una grande opportunità». «Oltre a ciò, sono rimasta quasi sbalordita dal calore con cui siamo stati accolti io e tutti i miei collaboratori durante e dopo l'incontro all'IIC. Le persone intervenute hanno dimostrato interesse e soddisfazione sinceri verso il libro "Ireland in the Heart" e tra una chiacchiera e l'altra abbiamo anche avuto modo di fare nuove amicizie, incontrare tanti italiani che vivono in Irlanda e conoscere più da vicino questa realtà» spiega Roberta Zoli.

Eh, sono soddisfazioni! Complimenti a Franco!

Saluti a tutti gli iscritti alla nostra mailing list e arrivederci alla prossima Newsletter!

Gloria